PRENOTA UN TOUR
+
-
+
-
Close
Lunedì-Domenica: 8:00 - 17:00
(999) 635 4597
Chichen Itza Tours

Ristrutturazione di Chichen Itza

Chichen Itza Renovation

Chichen Itza, patrimonio mondiale dell'UNESCO, è diventata una delle destinazioni turistiche più popolari al mondo e il secondo sito archeologico messicano più visitato. Rimane aperto al pubblico 365 giorni all'anno. 8.000 visitatori al giorno in alta stagione che salgono sui monumenti di Chichen Itza e di conseguenza i monumenti sono stati strutturalmente consumati a causa di un enorme traffico turistico.

I turisti, saliti sui siti, avevano lasciato i loro segni sotto forma di graffiti. I gradini di pietra dei monumenti mostravano già segni di rapida erosione. Permettere ai turisti di salire sui monumenti stava danneggiando gravemente la piramide stessa. Per evitare il deterioramento, Chichen Itza ha sicuramente bisogno di manutenzione e attenzione permanenti.

L'area centrale di Chichen Itza, di 5 km completamente restaurata, è sotto la gestione ufficiale e la protezione dell'INAH (Istituto nazionale di antropologia e storia del Messico). Chichen Itza è stata dichiarata monumento archeologico nel 1986 ed è anche protetta dalla legge federale sui monumenti e sulle zone archeologiche artistiche e storiche. I metodi di conservazione utilizzati sembrano essere molto professionali e responsabili.

L'INAH ha chiuso i monumenti all'accesso del pubblico negli ultimi anni ei visitatori non possono più scalarli o entrare nelle loro stanze. Il motivo per cui la signora americana Mrs. Black, che aveva 80 anni, ha scalato i 91 gradini di El Castillo ed è morta il 5 gennaio 2006, anche il Tempio El Castillo di Kukulkan è stato chiuso all'accesso. Non è consentito salire sui monumenti per la sicurezza dei visitatori e la conservazione delle strutture. Ora tutti i bei monumenti sono lì in tutto il loro splendore, ma in passato le strutture si vedevano a malapena sotto la pressione dei corpi che si arrampicavano su di loro.

Oggi le rovine di Chichen Itza sono proprietà federale e la gestione del sito è mantenuta dall'INAH. Ma le rovine effettive della città si estendono per oltre 25 km con molte rovine non scavate e questa parte non è sotto alcuna protezione statale. Le cooperative di villaggio ei singoli proprietari terrieri utilizzano questa terra per scopi agricoli.